Di coinquilini, Giapponesi e non, PARTE 1

Capita che tornate in Giappone nel cuore della notte… come vi era stato annunciato dalle vostre spie (guagliona e coinquilina, entrambe giappenesi) il coinquilino neozelandese non ha fatto un cazzo di quello che gli avevate chiesto. Facciamo un passo indietro:

Io: Rene sto partendo per l`Italia, mi raccomando, posso stare tranquillo?

Lui: Tranquillo

Io: Allora, non puoi usare il mio computer, poi mi raccomando tieni pulito e non dare fastidio a Miyuki.

Lui: Tranquillo

Io: Poi, ah senti, tieni `sti soldi, mi porti il futon e i vestiti a lavare al secondo piano? (abbiamo anche il servizio lavanderia nel condominio)

Lui: Tranquillo (prende 5000 e passa yen, anche per eventuali bollette)… ah, posso usare la bicicletta?

Io: (sentendo una strana sensazione altezza ano) Va bene, ma guarda che se rompi paghi

Lui: Tranquillo

Una ventina di giorni dopo… Futon non lavato, bicicletta con la ruota per terra (in seguito ho scoperto che aveva un buco nella camera d`aria largo come una moneta da 5 centesimi di euro!) e computer che era stato chiaramente usato.

Io: Ma che cazzo!!! Ma il futon lo hai lavato?

Lui: Si` si` lo ho lavato, non al secondo piano pero` eh?

Io: (notando che era sporco tale e quale a prima) Cazzo e che lavoro di merda… Ma perche` mi devi dire palle? Ma qua ci vuoi abitare?

Lui:…

Io: E insomma, qua non e` solo per i soldi, e` pure per la fiducia…

Lui:…

Io: Ah e mo ridammi i soldi, e mi devi dare pure i soldi delle bollette

Lui: Per le bollette, le paghiamo quando sara` il momento (per la cronaca lo stronzo mi doveva anche altri 1000 di bollette arretrate).

Io: No le paghi ora stronzo! E devi pure pagare l`affitto, che stai due mesi due dietro, (e lui abita con noi da… DUE MESI!).

(per la cronaca, lo stronzo dira` a piu` riprese di averlo pagato, cosa poi non vera)

Segue una lunga sequela di insulti

INTERVIENE LA COINQUILINA

Lei: (in un tono molto neutro) Senti tu o paghi o altrimenti ce la paghi, non te la faccio passare liscia.

Lui: Ok

Io: Ah, e lava pure la tua stanza che fa schifo, sia a vedere ma soprattutto da annusare… lo sento dalla mia stanza il tuo fetore!

Lui:…

Nei giorni seguenti il tomo inizia a spostare la sua roba, non si sa dove. Intanto dal management ci dicono che se lui non paga l`affitto dovremmo pagarlo noi.

Dopo qualche giorno la coinquilina chiama al Kyoikuinkai, ovvero al provveditorato agli studi, dicendo:

“Sentite, ma se c`e` un insegnante straniero che fa di queste schifezze e da` pure fastidio alle donne voi che fate”? (non fate mai incazzare le femmine giapponesi)

In men che non si dica veniamo convocati dal suo boss (un gaijin che gestisce un gran numero di insegnanti di lingua inglese).

Siamo presenti io, lei, lui il boss e la sua segretaria

Boss: Allora, insomma sono pochi soldi che facciamo glieli dai?

Noi: E anche le chiavi eh? Visto che te ne sei andato dall`appartamento

Lui: Le chiavi non le ho qui… e per i soldi….

Boss: Dai, che sara` mai… te li tolgo dallo stipendio?

Lui: Ma non e` che non glieli voglio dare, si tratta di fiducia…

Io: Mi dispiace ma non mi fido piu` di te, dopo tutto quello che hai combinato (mentre non c`ero ha lasciato della pasta nella MIA pentola per giorni, fino a farla marcire con conseguente arrivo in massa di insetti). Devi ridarmi i soldi del bucato, quelli della bici e quelli della bolletta, oltre ovviamente all`affitto.

Lui: Si` va bene, ma non c`e` bisogno di usare questi metodi da estorsore

Io: CHE DICI? MI STAI DANDO DEL MAFIOSO? LO SAI DA DOVE VENGO? LAVATI LA BOCCA PRIMA DI PARLARMI!

Gelo….

Lui: Eh ok ma se glieli do e loro vanno trovando altri soldi?

Io: Non ti preoccupare firmiamo un accordo.

Boss: Vabbe` per la chiave firmate un accordo (con tanto di sigillo della compagnia, redatto in giapponese e inglese) dove ti impegni a non entrare nell`appartamento finche` non dai la chiave ok?

Firmiamo l`accordo, ci viene assicurato che risolveremo la questione soldi e andiamo a casa

Fine Prima Parte

Annunci

11 Responses to Di coinquilini, Giapponesi e non, PARTE 1

  1. Divino Patriarca ha detto:

    Ah, ma che simpatico fanciullo!!! Ma che faceva alla coinquilina? Però, che carattere… Molto poetica l’immagine del grumo di pasta marcia ricoperto da insetti di ogni tipo (ed essendo in Giappone, posso pure immaginare le dimensioni!). La prossima volta state più attenti a chi vi prendete in casa!

  2. galock ha detto:

    mi sa che nella seconda parte compare l’inculata finale…

  3. Massi cadenti ha detto:

    “Galock… non so chi sia…”
    “Il mitico Galock…”
    “Il mitico Galock…”
    “… che in finì di tutti addusse Yakeri”
    la domanda è… la frase di cui sopra, che cazzo significa? Visto che in un anno l’Esiliato non l’ha mai detto, lo chiedo a te 😀

  4. Esiliato ha detto:

    Erano “infiniti lutti agli achei” gnuuuurante!!!

  5. Nullaltro ha detto:

    Hum…
    Noto con dilettante sarcasmo come basta un galoppante galocita che s’insinua per dostogliere l’attenzione da un più che interessante discorso.

    Del resto, secondo l’Esiliato i lutti infiniti (li addusse) agli Achei, non ai neozelandesi…

    Ma adesso basta girare il mondo.
    Sopratutto perchè di qualunque nazione siano, o di qual parte dello stivale vantino la schiatta natia… certi, cafoni, lo sono nel sangue.

    …e quasi sempre ce li si ritrova com coinquilini.

  6. Radamantis ha detto:

    Mi ricorda tanto quando vivevo lontano da casa… quanti bei ricordi del bel rapporto con i miei coinquilini, quando non pulivano e io per educarli gentilmente al senso dell’igiene e della pulizia andavo a buttare la spazzatura dentro la loro stanza attraverso la finestra che puntualmente lasciavano aperta… impagabile.

  7. Grifoncuoco ha detto:

    He si…i coinquilini bisogna sceglerseli per bene…anche io ne so qualcosa…ma effettivamente questo le supera tutte…vabbè dai l’importanet è che avete risolto…

  8. Exa ha detto:

    Sti neozelandesi manco ci parono… eppure scassano o cazz eh?!

  9. federico ha detto:

    Po’ riceno e’ napulitan… 😀

  10. Massi cadenti ha detto:

    Tutto sto discorso esilià è avvenuto in inglese o in giapponese?

  11. Grifoncuoco ha detto:

    ma sopratutto…com’è andato a finire?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: